MATTIA MILANI PERSONAL TRAINER

Allenamento personalizzato per tutte le età e per tutte le esigenze.
Valutazione funzionale e posturale.
Consulenza per l’alimentazione.

334 366 4121

184 Via Palmiri, 32 Rimini

Top

Esercizi

Estetica VS Performance: il paradosso dell’ipertrofia

Cosa notate nei tre atleti della foto? Tutti e tre si presentano con dei fisici abbastanza ipertrofici. Considerate però il fatto che nessuno di questi si allena con l’obiettivo specifico di aumentare le proprie masse muscolari. Infatti l’estetica non è per loro una priorità, l’obiettivo primario è invece quella di migliorare la performance nel loro sport. Allenano continuamente schemi motori e abilità, l’ipertrofia è una conseguenza a tutto ciò. Su questo c’è da ragionare… Molto spesso le persone che hanno come obiettivo primario l’estetica, cioè l’aumento di ipertrofia quasi sempre non riescono a raggiungere questi risultati. Più si cerca di ottenere ipertrofia e più questa...

Manipolazione neurale

Nell’articolo di oggi vi parlerò di come impostare le prime due fasi di un programma di allenamento a lungo termine (se non hai ancora letto l’articolo “Le basi della programmazione” ti consiglio di farlo prima di leggere questo articolo). Nello specifico stiamo parlando dello stimolo neurale e del potenziamento neurale, le due fasi successive all’apprendimento motorio del gesto. La programmazione dell’allenamento vede il lavoro incentrato sui tre fondamentali, panca, stacco e squat. Lo stimolo neurale si pone l’obiettivo di padroneggiare gli esercizi con una tecnica impeccabile, il potenziamento neurale ha lo scopo di mantenere l’esecuzione ottimale appresa in precedenza a carichi alti. Vediamo ora...

Le basi della programmazione

Lo scopo di questo articolo è quello di illustrare come impostare un programma di allenamento a lungo termine seguendo delle logiche ben precise. Ad oggi è ormai risaputo che per crescere a livello muscolare è importante essere forti e attivi a livello neurale, ma cosa significa questo? Procediamo con ordine per arrivare a rispondere a questa domanda. Partiamo dal presupposto che un corpo, per diventare forte e trofico ha bisogno di muoversi, impegnarsi con schemi motori complessi e deve andare contro delle resistenze esterne. In quest’ottica gli esercizi multiarticolari ci vengono incontro, fare allenamenti dove sono presenti i tre fondamentali, panca, stacco e squat...